Tecnica di intercettazione QDM / QDR

Ripasso definizioni fondamentali
Video introduttivo tratto da "PRO PILOT" della Leader-Sierra edizione De Agostini - www.leader.it

QDM = Prua magnetica da inserire in bussola per dirigersi sulla stazione in assenza di vento
QDR = Prua magnetica da inserire in bussola per allontanarsi dalla stazione

Lezione su EDPUZZLE : Rilevamenti e tecnica di uso ADF

DETERMINARE LA POSIZIONE QUADRANTALE DELL' A/M
Il QDR fornisce immediatamente il rilevamento dell'a/m da parte della stazione.
Ad esempio, un QDR compreso tra 0° e 90° dice che l'a/m si trova nel primo quadrante.

A Bordo la determinazione di QDR e QDM é semplice:
operiamo con un ADF a rosa mobile sincronizzato con il direzionale, lo strumento in figura ci mostra direttamente il QDR sulla coda della lancetta ed il QDM sulla punta della lancetta, per cui, con prua 180° rileviamo di essere su un QDR=200 ovvero nel terzo quadrante
SEQUENZA OPERATIVA DI BASE PER INTERCETTARE UN QDM
  1. Allineare la prua dell'a/m con il QDM che si vuole intercettare
  2. Visualizzare la punta dell'indicatore ADF,
    SE si trova nel settore superiore dello strumento si procede con l'intercettazione
    SE si trova nel settore inferiore dello strumento bisogna prima portarsi nel semipiano opposto
    ( il QDM non é intercettabile prima della stazione )
  3. Scegliere una prua compresa tra la punta della lancetta e il traverso del QDM voluto
    ( si ottimizza l'ingresso scegliendo un ingresso a 60° o a 30° rispetto al QDM )
  4. Virare per seguire la prua di intercettazione e attendere l'apertura della lancetta fino al raggiungimento del QDM
  5. Quando la lancetta indica il QDM desiderato, virare per seguire il QDM
ESEMPIO DI INTERCETTAZIONE QDM
L'a/m vola con prua Nord e a bordo si rileva quanto indicato dagli strumenti a lato.
Si vuole andare sulla stazione intercettando il QDM 180. Determinare la posizione iniziale dell'a/m e la prua da inserire per intercettare il QDM prima della stazione.

La lettura del QDR ci rivela subito che l'a/m si trova nel IV quadrante.
QDR=315  QDM=135 Prua 360°
Viriamo per prua parallela al QDM 180 e "trasportiamo" l'indicazione dell'ADF sul direzionale.
Verifichiamo immediatamente che la nostra posizione non é variata sensibilmente in quanto il QDM e QDR non sono cambiati.

Le prue di ingresso al QDM sono dalla parte della punta della lancetta. prua 150 darebbe un ingresso a 30°, prua 120 un ingresso a 60°.
QDR=315  QDM=135
Le prue utilizzabili per intercettare il QDM voluto sono solo quelle comprese nell'arco rosso in figura.
Ovviamente la prua 90 ci porterebbe sul QDM 180 con un angolo di 90° e può essere una buona scelta per un primo avvicinamento al QDM.
Successivamente si ridurrà l'angolo di ingresso optando per prua 120°.
L'analisi grafica della situazione, ci permette di capire che la prua 150 ci avrebbe portato sul QDM DOPO la stazione ( quando ormai è un QDR ).